DDC1FC75-682A-4286-B7F7-37F79B758A09

Finanziare quale ricerca? Angelo Gaja su Millevigne (pubblicazione del 14 Gen, 2020) firma un pezzo intitolato Finanziare la ricerca. I toni dell’articolo sono piuttosto patriarcali e apodittici quasi si stessero snocciolando i Comandamenti delle Leggi mosaiche dalle colline disboscate delle Langhe: “Si tratta allora di vedere come potrebbe essere investita parte del finanziamento pubblico, distraendola dalla ripetitiva azione di stimolo all’export a beneficio di tutti gli operatori del settore vinicolo. 

Austerum e Sordidum: le due facce della vita come del vino

9 dicembre 2019
Commenti disabilitati su Austerum e Sordidum: le due facce della vita come del vino
907DD8D3-6B3A-40C2-BC2D-72F34615398B

(…) aveva l’aria di una persona estremamente precisa e pulita, solo che quella pulizia  poteva anche essere sporca… Witold Gombrowicz, Cosmo Austerum e Sordidum: le due facce della vita come del vino Austero e sordido oltre che due attributi ancestrali riferiti al vino nei primi prontuari agronomici dell’antichità, sono soprattutto delle categorie spirituali: gradazioni di personalità dell’essere umano, generi psicologici ben definiti che indicano una precisa prospettiva esistenziale.

Dalla merda al vino d’artista. Etichette del vino tra forma e sostanza

6 dicembre 2019
Commenti disabilitati su Dalla merda al vino d’artista. Etichette del vino tra forma e sostanza
jesus

Il momento artistico non sta in fatti edonistici, ma nel portare in luce, ridurre ad immagine, i miti universali precoscienti. L’arte non è un fenomeno descrittivo, ma un procedimento scientifico di fondazione.

I Master Sommerdiè del futuro prossimo

23 novembre 2019
Commenti disabilitati su I Master Sommerdiè del futuro prossimo
673DC8DC-7384-4980-B0B8-322AC81256AC

“Nel mondo realmente rovesciato, il vero è un momento del falso.” Guy Debord, La Società dello Spettacolo (1967) I Master Sommerdiè del futuro prossimo (Riflessioni aspre sull’apparire e sull’apparenza che inganna i polli) Quasi come il voyeurismo maniacale, l’esibizionismo ossessivo e pruriginoso che ci può assalire nella curiosità dei fatti di cronaca nera, in questi giorni si sta dando particolare risalto ad un mediocre video sponsorizzato dalla Caviro in cui tre sommelier professionisti non fanno altro che da testimonial viventi –

Catturare lo spirito della natura nel vino artificiale

22 novembre 2019
Commenti disabilitati su Catturare lo spirito della natura nel vino artificiale
D177FC6D-724F-4535-A877-28408D84C9BA

Catturare lo spirito della natura nel vino artificiale Oramai che qualità e tradizione sono diventati “slogan falsità” da ipermercato, “Catturare lo spirito della natura…” nel vino, è un obiettivo di tutti: belli e brutti, sporchi e puliti, buoni e cattivi, convenzionali e vinnaturisti, puzzoni e profummerdini.