Category

CARTA PENSANTE

Un archivio virtuale dove memorizzo mie letture presenti/passate/future di fogli a stampa che sono perlopiù libri persi eppure imperdibili, segni viventi del pensiero umano in azione. Perché certa scrittura è più vera, più potente e reale della stessa realtà che invece è quasi sempre finzione, debolezza, miseria.

Le Seppie e l’Enigma dell’Invecchiamento tra Crescita e Forma

6 dicembre 2016
Commenti disabilitati su Le Seppie e l’Enigma dell’Invecchiamento tra Crescita e Forma

Le Seppie e l’Enigma dell’Invecchiamento tra Crescita e Forma_thompson_tropfen_06

04gray-master768Live-fast-die-young lifestyle.prochiantz

A due giorni dal Referendum Popolare per la riforma costituzionale. Mentre il bel paesotto si divide et impera tra un #NO al Gratta e un #SI al Vinci, propongo alcune considerazioni evoluzionistiche in merito alla vana intelligenza dei cefalopodi – seppie, piovre, calamari – che nonostante abbiano il cervello fino, fanno vita assai breve.

Tra mutazione genetica, invecchiamento cellulare, ontogenesi e selezione naturale, questa è l’enigmatica metafora dei cefalopodi – piovre, seppie, calamari – dal cervello lungo e la vita assai corta (2 anni di media).

Da un interessante articolo di Peter Godfrey-Smith sulla Sunday Review del The New York Times intitolato: Octopuses and the Puzzle of Aging  (2 dic. 2016), estraggo questo passo in verde:

What is the point of building a complex brain like that if your life is over in a year or two? Why invest in a process of learning about the world if there is no time to put that information to use? An octopus’s or cuttlefish’s life is rich in experience, but it is incredibly compressed.” [Qual’è il senso di costruire un cervello complesso come quello dei cefalopodi, se poi la vita dura al massimo un paio d’anni? Perché investire energia in un processo d’apprendimento del mondo se poi c’è ben poco tempo per applicare le informazioni acquisite e portarle a buon fine? La vita di una piovra o di una seppia è molto ricca d’esperienze ma incredibilmente compressa.]

cover__id1022_w800_t1469456563-jpg

Queste invece che seguono in rosso sono alcune mie considerazioni in merito alle tematiche della morfogenesi, dell’evoluzione biologica e della percezione del tempo fisico e psichico innescate dall’articolo del NYT, che andrebbero attentamente approfondite su testi ormai classici quali:

I have the impression that the author of the article does anthropomorphize a little too much the concept of time. The physical and mental time of the octopus could condense 200 years in just two years of our “human or psychic” time perception. To better explore the topics, we should compare the idea of ​​”Umwelt” in Jakob von Uexküll reviews,  to other research materials,  as for instance the two classic books by D’Arcy Wentworth Thompson and Alain Prochiantz. [Ho l’impressione che l’autore di questo articolo antropomorfizzi un po’ troppo il concetto di tempo. Il tempo fisico e mentale della piovra potrebbe condensare 200 anni del nostro “tempo psichico umano”. È qui d’obbligo un confronto con l’idea di “Umwelt” così come è stata teorizzata da Jakob von Uexküll nei suoi articoli scientifici, assime ad altro materiale d’approfondimento come ad esempio i classici testi di D’Arcy Wentworth Thompson e Alain Prochiantz].0003zi-9258

9780929112541

nzo

César Hidalgo, L’Evoluzione dell’Ordine (Bollati Boringhieri)

20 novembre 2016
Commenti disabilitati su César Hidalgo, L’Evoluzione dell’Ordine (Bollati Boringhieri)

“La Terra sta all’informazione come un buco nero sta alla materia, o una stella all’energia.” César Hidalgo

cover-jpg-rendition-460-707

César Hidalgo, L’Evoluzione dell’Ordine. La Crescita dell’Informazione dagli Atomi alle Economie (Bollati Boringhieri, Torino 2016)9788833928005_0_240_0_0

Un prodotto è, in ultima analisi, una forma di “immaginazione cristallizzata”.

1 2

Riporto questo articolo molto interessante di P. L. Sacco sul Sole 24 di domenica 20/10/2016 relativo all’informazione, la conoscenza dei prodotti economici e i beni di consumo a proposito di questo libro del fisico César Hidalgo, direttore del Macro Connections Lab al Media Lab del MIT di Boston co-autore assieme a Ricardo Hausmann di un Atlante della Complessità Economica [The Observatory of Economic Complexity]

15085514_1876416949253196_1312185416104015493_n

15078561_1876416902586534_7849511657388713_n

3 4

Herbert Khün, Pitture Delle Caverne (Il Saggiatore 1959)

23 ottobre 2016
Commenti disabilitati su Herbert Khün, Pitture Delle Caverne (Il Saggiatore 1959)

Herbert Khün, Pitture Delle Caverne (Il Saggiatore, Milano 1959) [titolo originale Eiszeitmalerei, traduz di Maria Attardo Magrini, nella collana Biblioteca delle Silerchie, copertina è stata diesgnata da Balilla Magistri]

Non sono riuscito a trovare neppure un rigo o un cenno lontano al profilo biografico di Herbert Khün cosa questa che mi stimola a maggiori ricerche ed approfondimenti.

1 2 3 4 5 6 7

Enzo Paci, Diario Fenomenologico (Il Saggiatore 1961)

23 ottobre 2016
Commenti disabilitati su Enzo Paci, Diario Fenomenologico (Il Saggiatore 1961)

Enzo Paci, Diario Fenomenologico (Il Saggiatore, Milano 1961)

[Prima edizione, pubblicata nella elegante collana Biblioteca delle Silerchie. La copertina è stata disegnata da Bruno Binosi]

Il Diario Fenomenologico di Enzo Paci ha folgorato la mia carriera di studente selvaggio durante gli anni universitari.
È un libricino ormai introvabile dove con estrema chiarezza e praticità si illustra dal vivo il significato più profondo del “mestiere di pensare”.
Bisogna immergersi in queste belle pagine se si vuole finalmente intendere che l’esercizio della filosofia è una professione artigianale a tutti gl’effetti dove invece di manifatture prodotte dal lavoro manuale – sempre mediato dall’intelletto – si producono pensieri o concetti utili a farci ragionare, a farci vivere meglio con noi stessi e con gli altri.

“(…) in ogni fatto, in ogni cosa isolata, si rivelano legami con tutte le cose, con tutti gli altri fatti. L’individuo è unico e pure è il tutto. La filosofia comincia quando questo uno-singolo scopre che ha in sé relazioni tipiche, essenziali con tutto il resto. Nessun fatto è solo individuale, nessun fatto è solo universale.” Enzo Paci

1 2 3 46 7 8 9

Rémy De Gourmont, Fisica Dell’Amore (Es 1995)

22 settembre 2016
Commenti disabilitati su Rémy De Gourmont, Fisica Dell’Amore (Es 1995)

Rémy De Gourmont, Fisica Dell’Amore (Es, 1995)

L’evoluzione della specie umana, secondo De Gourmont, è un dato troppo incompleto.
L’uomo e la donna sono solo gli affluenti sessuali di un corso d’acqua dove s’immettono le pulsioni d’energia creativa e distruttiva d’entrambi, che a loro volta confluiscono nel più vasto fiume della sessualità universale.

1 24

3  5 6

Bruno Sabelli, Conchiglie. Caratteristiche e Ambienti di Vita dei Molluschi (Arnoldo Mondadori Editore 1980)

22 agosto 2016
Commenti disabilitati su Bruno Sabelli, Conchiglie. Caratteristiche e Ambienti di Vita dei Molluschi (Arnoldo Mondadori Editore 1980)

Bruno Sabelli, Conchiglie. Caratteristiche e Ambienti di Vita dei Molluschi (Arnoldo Mondandori Editore, 1980)

1 2 3 4 5 6 7

Georges Didi-Huberman, L’Invenzione dell’Isteria (Marietti 1820)

4 agosto 2016
Commenti disabilitati su Georges Didi-Huberman, L’Invenzione dell’Isteria (Marietti 1820)

Georges Didi-Huberman, L’Invenzione dell’Isteria. Charcot e l’Iconografia Fotografica della Salpêtrière, Casa Editrice Marietti, Genova-Milano 2008 (titolo originale: Invention de l’histérie. Charcot et l’Iconographie photographique de la Salpêtrière, Editions Macula, Paris 1982 – traduzione Enrica Manfredotti)

1 2 3 4 5 67 8 9 10

Arthur Schnitzler, Fama Tardiva (Ugo Guanda Editore)

28 luglio 2016
Commenti disabilitati su Arthur Schnitzler, Fama Tardiva (Ugo Guanda Editore)

13754290_1820586884836203_615902288821039919_n

Arthur Schnitzler, Fama Tardiva, Ugo Guanda Editore, Parma 2015 (Später Ruhm, 1895)

Fama tardiva.

Le vite mediocri di giovani artisti senza talento che riscoprono le poesie d’un vecchio impiegato mediocre, un “povero diavolo” tragicomico e privo di talento quanto loro.
Dagli archivi di Cambridge un inedito di Schnitzler che emerge grandioso, crudele e fresco come una rosa dopo oltre un secolo offrendo ancora oggi lo spunto per riflettere sulla compassione, il successo, la vanità dell’arte a vuoto contrapposta al grigiore d’un’esistenza borghese.FullSizeRender copy 5

FullSizeRender copy 4

Bartolomeo Platina, Il Piacere Onesto e la Buona Salute (Einaudi, 1985)

25 maggio 2016
Commenti disabilitati su Bartolomeo Platina, Il Piacere Onesto e la Buona Salute (Einaudi, 1985)

Bartolomeo Platina, Il Piacere Onesto e la Buona Salute, Einaudi, Torino 1985 (a cura di Emilio Faccioli studioso raffinatissimo il quale ha curato il fondamentale e difficilmente reperibile: L’Arte della Cucina in Italia raccolta di ricette e trattati sulla civiltà della tavola dal XIV al XIX secolo pubblicato da Einaudi nella collana I Millenni)

IMG_7431 IMG_7432 IMG_7434